Il blog che promuove la filosofia del portare i neonati e i bambini come piccoli marsupiali.....e...molto altro...


Sul blog di mamma canguro potete lasciare i vostri commenti e suggerimenti...anzi siete invitati a farlo. Il vostro contributo può essere d'aiuto ad altri e sicuramente aiuta a sviluppare il confronto tra genitori su temi che riguardano i nostri figli ma anche noi stessi!! Buona lettura!!



Nel momento in cui uno si impegna a fondo, anche la provvidenza allora si muove .
Infinite cose accadono per aiutarla,
cose che altrimenti non sarebbero mai avvenute....
Qualunque cosa tu possa fare o sognare di poter fare, cominciala.
L'audacia ha in sè genio, potere e magia.
Cominciala adesso.

W. Goethe


Chi lavora con le sue mani è un lavoratore.
Chi lavora con le sue mani e la sua testa è un artigiano.
Chi lavora con le sue mani e la sua testa ed il suo cuore è un'artista.

San Francesco d'Assisi

venerdì 18 dicembre 2009

I benefici del portare












Per tutto quello che riguarda il tema del portare e la sua fisiologia, vi consiglio di leggee "Portare i piccoli" di Esther Weber e di consultare il suo sito ufficiale!

I benefici del portare (sia per il cucciolo, che per chi porta) il proprio bambino a contatto con il proprio corpo sono molteplici:


Ø Fisici:
- per il bambino con problemi di displasia dell’anca, essere portato con le gambe divaricate è un ottimo rimedio

- per chi soffre di reflusso gastrico, la posizione verticale in cui viene tenuto il bimbo allevia e previene il disturbo

- rispetto ai supporti tradizionali tipo marsupio, che non fanno assumere al bambino una posizione fisiologica (gambe e schiena sono iperestese) e che scaricano il peso del bambino sui suoi genitali, mei tai e fasce, invece, permettono al bambino di assumere una posizione naturale. Il bambino infatti ha le gambe rannicchiate oppure è seduto sul supporto

- i bambini portati soffrono meno di coliche. La posizione verticale "pancia contro pancia" con l'adulto, grazie alla pressione e al tepore, riduce eventuali mal di pancia

- portare favorisce la stimolazione plurisensoriale

- per il genitore portare tramite fasce e/o mei tai comporta minor carico sulle spalle e sulle schiena rispetto ai supporti tradizionali. Infatti con fasce e mei tai, il peso è meglio distribuito e viene scaricato anche sulle gambe

- è stato sperimentato che portare il neonato riduce la probabilità di soffrire di depressione post parto. Questa è una conseguenza del fatto che il bimbo portato piange meno, e portandolo, la madre è in grado di fare molte cose durante la sua giornata


Ø Affettivi:

portare a contatto permette di creare un legame forte fatto di comunicazione non verbale, di calore. Al bambino viene trasmessa tutta la sicurezza e la fiducia di cui ha bisogno.

- Anche il papà può provare la splendida sensazione di tenere il suo bambino sulla pancia e magari farlo addormentare sul suo petto

- I neonati che fin dalla nascita vengono portati, ritrovano un ambiente simile al ventre materno: caldo, contenuto, con rumori e odori simili. Il contatto li aiuta a superare il trauma della nascita, soprattutto in considerazione della “medicalizzazione” della nascita, momento che invece andrebbe trattato con maggior rispetto e delicatezza


Ø Pratici:

- la mamma ha la possibilità di muoversi con maggior libertà: non ci sono ostacoli per salire e scendere da autobus o mezzi pubblici, si può fare tranquillamente la spesa spingendo il carrello, si può uscire anche quando piove, si può passeggiare sulla spiaggia, si possono sbrigare le faccende di casa o meglio ci si può rilassare con il proprio bimbo addosso

- nel caso di due piccoli che hanno poca differenza di età e che entrambi richiedono molte attenzioni, è un ottimo aiuto per gestirli e venire incontro ai loro bisogni

- volendo si possono portare anche i gemelli

- è un ottimo metodo per tornare presto in forma

- quando i bimbi sono malati, portarli aiuta molto: in posizione verticale, anche se sono raffreddati e hanno tosse, riescono a dormire. In più la mamma li può tenere sotto controllo e monitorarli, oltre a rispondere alla loro ulteriore richiesta di coccole e attenzioni.

- I bimbi portati ricevono una stimolazione più naturale e continua. Quando sono svegli non si annoiano perchè sentono, vedono e interagiscono con l'adulto.

- E’ provato che i bambini portati piangono meno


- I bambini portati non sono all'altezza dei tubi di scappamento delle automobili.

- Fasce e mei tai non ingombrano, a differenza di passeggini e carrozzine. Stanno comodamente in borsa.



Ø Economici:

- il costo di una fascia o di un mei tai, o perché no, di entrambi, è sicuramente di gran lunga inferiore a quello di costosi passeggini, navicelle, combinati e quant’altro. Credetemi: se ne può fare a meno!

0 commenti:

Posta un commento