Il blog che promuove la filosofia del portare i neonati e i bambini come piccoli marsupiali.....e...molto altro...


Sul blog di mamma canguro potete lasciare i vostri commenti e suggerimenti...anzi siete invitati a farlo. Il vostro contributo può essere d'aiuto ad altri e sicuramente aiuta a sviluppare il confronto tra genitori su temi che riguardano i nostri figli ma anche noi stessi!! Buona lettura!!



Nel momento in cui uno si impegna a fondo, anche la provvidenza allora si muove .
Infinite cose accadono per aiutarla,
cose che altrimenti non sarebbero mai avvenute....
Qualunque cosa tu possa fare o sognare di poter fare, cominciala.
L'audacia ha in sè genio, potere e magia.
Cominciala adesso.

W. Goethe


Chi lavora con le sue mani è un lavoratore.
Chi lavora con le sue mani e la sua testa è un artigiano.
Chi lavora con le sue mani e la sua testa ed il suo cuore è un'artista.

San Francesco d'Assisi

venerdì 15 novembre 2013

Babywearing cover...ovvero copertina per portare i piccoli in fascia o in qualsiasi altro supporto

Eccola la nostra cover per portare molto più carina del prototipo!
Essendo regolabile è adatta per qualsiasi supporto, mei tai, fascia lunga, manduca, ergo baby, e per qualsiasi bambino: dal neonato al toddler.
Si può utilizzare sotto la propria giacca oppure anche sulla schiena sopra, in questo caso, alla giacca di chi porta.




Questa è doppia: uno strato interno in pile e lo strato esterno impermeabile.
Il cappuccio è regolabile e anche la copertina: tramite un cordoncino inserito è possibile arricciarla, accorciarla e restringerla a seconda delle esigenze. In questo modo il bambino è completamente contenuto e non rischia di prendere freddo.





E' un'ottima soluzione per portare in inverno e noi ci stiamo preparando per uscire sotto la pioggia!




Per info s.mammacanguro@gmail.com





martedì 12 novembre 2013

Come coprirsi in gravidanza: giacche e mantelle multituso

Ecco alcune soluzioni per coprirsi in gravidanza e che possono essere sfruttate per poi portare i piccoli in inverno in fascia sia davanti pancia contro pancia che sulla schiena:

tutorial mantella/giacca








tutorial poncho con cappuccio





- tutorial pile modificato






- tutorial copertina impermeabile con cappuccio




Portare i piccoli in inverno: come coprirsi? Ecco alcune soluzioni

Ecco alcune soluzioni per portare in inverno i bambini sia davanti pancia contro pancia che sulla schiena:

- tutorial mantella/giacca





- tutorial poncho con cappuccio





- tutorial pile modificato






- tutorial copertina impermeabile con cappuccio











- tutoral copertina matrioska






Per info s.mammacanguro@gmail.com.

Portare i bambini in inverno: tutorial mantella/ poncho con cappuccio

Ecco un'altra soluzione per portare in inverno: si tratta di una mantella/poncho adatta sia per portare davanti che dietro sulla schiena. Come gli altri accessori per portare presentati e corredati da tutorial, anche questo si presta a moltissime varianti!



Nel realizzarlo mi sono ispirata a questo sito con non c'entra nulla con il portare!!

MATERIALE OCCORRENTE:
- stoffa (pile, maglina, lana, lana cotta, panno, felpa) >= 120 cm

PROCEDIMENTO:
- tagli un quadrato >= 120 cm

- piego tessuto a formare un triangolo





 - trovo la metà lungo il lato più lungo e disegno quella che sarà apertura collo portatore


- a circa 10/15 cm di distanza, disegno ovale che sarà l'apertura per la testa del bambino





- i vertici del modello saranno i polsi


-realizzo polsi e collo

- realizzo cappuccio






- cucio dal polso verso l'ascella per tanti CM quanti ne desidero


- posso poi dare alla mantella/poncho la forma che desidero: squadrata, stondata, lunga, corta, chiudere più o meno le maniche







E cosi anche stasera ci siamo goduti la nostra passeggiata serale al calduccio!












Laboratorio per realizzare una bambolina Waldorf: giovedi 5 dicembre



Le feste si avvicinano...ecco un'idea regalo molto graziosa e ricca di significato: realizzare una bambolina Waldorf da donare. 

Il laboratorio prevede un’introduzione alla storia e al significato delle bambole di stoffa
"La bambola occupa un posto particolare tra i giocattoli perchè è l'immagine dell'uomo. Con l'aiuto della bambola andiamo in cerca del nostro Io. E' un'amica del cuore alla quale si possono confidare pensieri riposti, gioie dolori. In sua compagnia si evade dalla cruda realtà, con lei ci si può preparare all'arrivo di un fratellino o di una sorellina, vivere momenti divertenti e meravigliosi."

da "Bambini e bambole" di Karen Neuschutz 

1. Bambolina/angioletta con sonaglino interno




Il laboratorio  prevede un incontro della durata cira di tre ore e si svolgerà GIOVEDI 5 DICEMBRE in due  sessioni: dalle ore 9.30 alle 12.30 oppure dalle ore 20.00 alle 23.00.

Costo comprensivo di kit sufficiente a realizzare tre bamboline(maglina per bambole, lana per imbottitura, lana per capelli) eur  50,00.
Il laboratorio si attiva al raggiungimento dei 3 partecipanti (max 6).

Per info e iscrizioni s.mammacanguro@gmail.com

domenica 10 novembre 2013

Piccole e semplici emozioni: la gita in treno

Ciuf ciuf...fischia il treno...il treno fischia!!

Come passare un pomeriggio in allegria con tutti i cuginetti?
Una bella gita in treno per andare in Città alla Chiesa di Santa Lucia
L'attesa sulla pensilina...con i bimbi che dopo avere obliterato i biglietti sono impazienti di salire!










 Noi con Gabriele in fascia comodamente accucciato sulla schiena della mamma, al calduccio, avvolto nella mantella multisuo, saliamo velocemente! e aiutiamo pure lo zio con il passeggino :-)))hihihih



abbiamo pure la fortuna di beccare un treno a due piani che suscita lo stupore e l'allegria dei bambini!


Eccoli orgogliosi con il loro biglietto in mano da mostrare al controllore











Ecco la truppa al quasi completo: manca la piccola Isabella che è poco più avanti!

 Felici, soddisfatti e anche un pò stanchi, ce ne torniamo a casa dopo aver portato con grande anticipo le letterine alla Chiesa di Santa Lucia. Alessandro stringe fra le mani la rosa, che passando da una profumeria mi hanno regalato, e io, a mia volta, ho donato a lui.





 Per i cuginetti, per Gabriele e Isabella era il primo viaggio in treno! Alessandro invece aveva già fatto il suo primo viaggio per andare a Treviglio: addirittura seduto per un tratto accanto al conducente del treno!!!




Ciuf ciuf!! Fischia il treno!!!!