Il blog che promuove la filosofia del portare i neonati e i bambini come piccoli marsupiali.....e...molto altro...


Sul blog di mamma canguro potete lasciare i vostri commenti e suggerimenti...anzi siete invitati a farlo. Il vostro contributo può essere d'aiuto ad altri e sicuramente aiuta a sviluppare il confronto tra genitori su temi che riguardano i nostri figli ma anche noi stessi!! Buona lettura!!



Nel momento in cui uno si impegna a fondo, anche la provvidenza allora si muove .
Infinite cose accadono per aiutarla,
cose che altrimenti non sarebbero mai avvenute....
Qualunque cosa tu possa fare o sognare di poter fare, cominciala.
L'audacia ha in sè genio, potere e magia.
Cominciala adesso.

W. Goethe


Chi lavora con le sue mani è un lavoratore.
Chi lavora con le sue mani e la sua testa è un artigiano.
Chi lavora con le sue mani e la sua testa ed il suo cuore è un'artista.

San Francesco d'Assisi

giovedì 30 dicembre 2010

Danza Movimento Terapia per le mamme


Segnalo questa interessante iniziativa proposta da Fiammetta, Spazio Neo Mamma

Domenica 23 gennaio alle 10,30 si terrà a Seriate il primo incontro del percorso esperienziale di DANZA MOVIMENTO TERAPIA CON LE MAMME.

Il percorso si terrà presso la Casetta Sul Serio, a Seriate, Via Decò e Canetta 52 e sarà condotto da M.T. Cancelli, Danzamovimentoterapeuta A.T.I. – A.P.I.D.

Per leggere tutto il post, clicca qui

Il percorso si svolge in collaborazione con la Casetta sul Serio e con lo Studio Griala di MT Cancelli.

venerdì 24 dicembre 2010

"Fate presto, bambini"


"Fate presto, bambini", edito da La Meridiana, autore Don Tonino Bello, un invito ai bambini perchè vengano in soccorso degli adulti.

"Fate presto bambini.
Inventate una specie di UNICEF a favore degli adulti.
Perchè, vedete, la televisione ci mostra ogni tanto i corpi denutriti dei bambini di Etiopia. Ci presenta le membra di tanti innocenti disfatte dalla miseria. (...) Ma se ci fossero gli strumenti adatti per portare sullo schermo le piaghe dell'anima adulta, sono certo che sareste voi a muovervi a pietà. (...)
Perchè voi bambini del Terzo Mondo, avete bisogno delle nostre calorie.
Ma noi grandi, figli dell'opulenza e inquilini di uno squallido Terzo Mondo morale, abbiamo bisogno del vostro calore.
Fate presto, perchè qui si muore"

Un libro che fa parte della collana Partenze.

Una riflessione su quanto, noi adulti, abbiamo da imparare dai nostri figli e dai bambini in generale.

Auguri a tutti.

mercoledì 22 dicembre 2010

Auguri!!!

Nel ricordarvi gli appuntamenti dell'Anno Nuovo con Mamma Canguro, che potete diffondere tra i vostri contatti e alle mamme che potrebbero essere interessate, vi auguro un Felice Natale con le vostre famiglie e con i vostri bimbi!
 
  • corso di massaggio infantile a Villa di Serio lunedi 24, 31 gennaio e 7,14 febbraio dalle ore 17.30 alle 19.00

Ricordo inoltre la possibilità di partecipare agli ordini di  gruppo, beneficiando di prezzi scontati,  di:


Un caro augurio per l'anno che sta per cominciare. 

Serena

martedì 21 dicembre 2010

"Intervista" sul blog di Mammole

Ringrazio Marika, che mi ha dato la possibilità di partecipare a "Gocce di mamma", uno spazio dove le mamme si raccontano e lasciano un pezzettino del loro vissuto.

Ecco una parte dell'"intervista". Se volete leggerla tutta, cliccate qui

Ciao Serena, so che sei mamma dall’agosto 2009 e che vivi la maternità nel modo più consapevole e naturale possibile, ti va di condividere con noi le tappe che sinora hai toccato? Ti sei sentita subito e istintivamente una “mammacanguro” o hai dovuto affrontare un percorso interiore? La domanda sorge in considerazione del recupero dell’istintualità che molte devono affrontare (io per prima mi sono trovata di fronte a questa situazione)


Hai detto bene: CERCO di vivere la maternità nel modo più consapevole possibile!

Si il mio bimbo è nato ad agosto 2009. Pensa che fino a qualche mese prima mi vedevo solo nel ruolo di zia (mio fratello ha due bimbi) e mai avrei pensato a quello di mamma!

In effetti si tratta propio di un percorso a tappe cominciato durante la gravidanza: ho iniziato a leggere e ad informarmi mossa dalla voglia di farmi una mia opinione in merito all’accudimentoo del bimbo che aspettavo.

 
Spinta dal timore non avere latte, ho iniziato a leggere un libro dopo l’altro: ogni lettura era una scoperta nuova che sfatava ciò a cui ero abituata a pensare e a sentire, non solo in merito all’accudimento del neonato, ma anche riferito al parto, alla nascita, alle vaccinazioni, ai pannolini lavabili, etc, etc.

Tutti questi temi per me nuovi, hanno cominciato ad appassionarmi e la voglia di approfondire è mano a mano aumentata.
Per quanto riguarda il portare, per me è stato, in parte, una cosa istintiva e in parte il frutto di un processo. Sono sempre stata attratta, anche quando non pensavo certo alla maternità, dalle donne che portano i loro bimbi, sopratutto di altre culture. In particolare ricordo un viaggio in Africa.

Pensavo fosse un’ottimo modo di prendersi cura del bambino pur mantenedo la propria libertà di movimento. Portare, e la gravidanza più in generale, è stato un processo di ricerca interiore: un’occasione per recuperare il rapporto con mia mamma, elaborare alcuni vissuti.



Sicuramente per arrivare a portare mio figlio, considerando questo modo non solo un’alternativa al mezzo di trasporto, ma nel suo significato più profondo, ho duovuto fare tabula rasa dei consigli che vengono elargiti, dei pregiudizi in merito al “viziare”.



Ho dovuto in qualche modo recuperare quell’istintualità, falsata da errate aspettative in merito ai bisogni dei neonati, condizionata dai pregiudizi e da decenni di stili di cura a basso contatto


- So che sei rientrata al lavoro da poco, come avete vissuto questo cambiamento?


Si sono rientrata al lavoro da circa tre mesi. Non è stato facile e non lo è tutt’ora, non tanto per la separazione, per il ditacco, quanto piuttosto per la consapevolezza di perdere e non godersi quei piccoli progressi di tutti i giorni, i sorrisi, i pianti di tuo figlio e dover concentrare tutto nelle poche ore serali.

La separazione non è stata traumatica e questo, sono convinta, sia dovuto al fatto che solo se esiste un legame forte può avvenire una buona separazione


Certo non è facile conciliare : l’organizzazione del lavoro non mette nelle condizioni una neomamma di potersi gestire, di avere orari flessibili, di essere valutata effettivamente sui risultati raggiunti e non sulle ore che passa in ufficio.


A volte anche la “scelta” del part time o, meglio, concessione, non arriva. Ci vorrebbero davvero più donne e mamme ai vertici aziendali con una sensibilità e progettualità diverse.



L'intervista continua sul blog di MAMMOLE


domenica 19 dicembre 2010

Ecco i vincitori!


Come annunciato, ieri 18 dicembre, primo compleanno di Mamma Canguro, si è chiuso il termine per partecipare al giveaway.

Ecco i vincitori:

  1. Donatella Rota (mamma in attesa) - Mei Tai
  2. Angela Gherardi (mamma di due bimbe) - E se poi prende il vizio? Leone Verde Editore
  3. Elena Lupini (mamma portatrice di una bimba) - Il colore del grano La Meridiana
Complimenti!!!

Grazie a tutte per aver partecipato lasciando la vostra testimonianza.
Chiedo scusa se non ho risposto alle vostre mail: avete mandato più di 150 questionari compilati! Nei prossimi, vorrei giorni, ma so già che saranno mesi :-(, cercherò di sistematizzare le vostre risposte e darvene conto per vedere cosa è emerso.

Alle fortunate vincitrici chiedo di contattarmi via mail a mamma.canguro@yahoo.it

A presto care lettrici!

sabato 11 dicembre 2010

Che cos'è un bambino?

Che cos'è un bambino? è il titolo di un bellissimo libro di Beatrice Alemagna,

Si tratta di un albo di grande formato per un grande interrogativo: ma com’è un bambino? Cosa fa, cosa possiede, cosa gli piace e cosa lo fa piangere? E perché ha voglia di diventare grande in fretta? Perché i bambini sono persone piccole, ma le loro idee a volte sono davvero grandissime

Un albo da leggere insieme, forse più un albo per i grandi, perché possano ricordare le qualità dei bambini e pensare che anche loro le hanno avute (e magari riscoprirle!).

" I bambini posseggono piccole cose, prorpio come loro: un piccolo letto, piccoli libri colorati, un piccolo ombrello, una piccala sedia. Però vivono in un mondo grandissimo; talmente grande che le città non esistono, gli autobus salgono su nello spazio e le scale non finiscono mai".

"I bambini che decisono di non crescere, non cresceranno mai. Avranno un mistero dentro di sè. Allora anche da grnadi si commuoveranno per le piccole cose: un raggio di sole o un fiocco di neve".

A misura di bambino


Un'idea regalo per Natale?
Io non ho resistito ad acquistare questo splendido libro, di Föllmi Olivier , Editore L'Ippocampo.

Da quando viaggia, Olivier Föllmi ha colto centinaia di ritratti di bambini e ha sempre posato su di essi uno sguardo tenero e commosso. Dal Tagikistan all'India, dal Messico all'Argentina, dall'Etiopia alla Namibia, eccoli qua, belli e ridenti, teneri o imbronciati, testimoni di un mondo che trae luce dalla loro presenza. Corredata da testi di scrittori, filosofi e psicanalisti, secondo il principio della collana " Specchio ", quest'opera cerca di cogliere quella fase iniziale dell'esistenza in cui l'uomo è in comunione con il grande tutto.

Le fotografie sono suggestive, commuoventi: gli occhi di questi bimbi spalancano la porta del cuore.

Oltre alle fotografie, citazioni di grandi autori, tra cui per esempio, cito la prima di Maria Montessori:
"Il bambino non è debole nè povero; il bambino è padre dell'umanità e della civiltà, è il nostro maestro anche nei riguardi della sua educazione. Questa non è una esaltazione fuori misura dell'infanzia, è una grande verità."

 
Dello stesso editore Bebè del Mondo


venerdì 10 dicembre 2010

E se poi prende il vizio? Partecipa all'ordine di gruppo

E' uscito il nuovo libro di Alessandra Bortolotti, della Collana del Bambino Naturale


Alessandra Bortolotti, madre di due bimbe e pscicologa perinatale si occupa da anni di puericultura e di fisiologia di gravidanza, parto e allatamento.

Questo libro non propone metodi uguali per tutti, poiché è rivolto a genitori unici che vogliono mettersi in gioco in prima persona e compiere scelte libere,informate e autonome. E’ un invito a riflettere sulla particolarità di ogni famiglia, sul diritto di allevare i bambini in piena libertà lasciando da parte i pregiudizi culturali, ascoltando il proprio cuore e il proprio istinto.

Ecco gli argomenti capitolo per capitolo (tratti da http://www.facebook.com/?ref=home#!/pages/E-se-poi-prende-il-vizio/173107316050797)


1)Culture, conformismo e modelli genitoriali a confronto;
2)Nascita e sue implicazioni emotive su madre e bambino;
3)Il bisogno di contatto dei bambini va soddisfatto;
4)Comunicazione efficace coi bambini;
5)Fisiologia del sonno dei neonati e dei bambini (con indicazioni prati...che per notti migliori);
6 Allattamento fra natura e cultura
7) pregiudizi sfatati uno per uno!
Sei una mamma di Bergamo e Provincia, vuoi partecipare all'ordine di gruppo, beneficiando di sconti:
manda una mail a serenapir@yahoo.it

Massaggio infantile: aperte le iscrizioni per il nuovo corso a Seriate


A gennaio partirà il nuovo ciclo di incontri dedicati al massaggio infantile alla Casetta sul Serio, in Via Decò e Cannetta, 52 a Seriate.
 Le iscrizioni sono aperte! Gli incontri sono dedicati ai genitori con bimbi fino a 9 mesi.

Il massaggio infantile è un'esperienza molto bella sia per il genitore che per il bambino. Il contatto buono e il tocco dolce fanno sentire il neonato amato, accettato, contenuto. I vantaggi sono molteplici sia da un punto di vista fisico che relazionale.

Per approfondire gli aspetti che caratterizzano il massaggio infantile clicca qui



Gli incontri si svolgeranno nelle seguenti date dalle ore 17.30 alle ore 19.00

- venerdi 14 gennaio

- venerdi 21 genniao

- venerdi 28 gennaio

- venerdi 4 febbraio


Per maggiori info e iscrizioni, manda una mail a serenapir@yahoo.it oppure chiama 340 0727307.
oppure lacasettasulserio@yahoo.it

felici nel bosco

"Felici nel bosco" è il titolo dell'iniziativa proposta da un gruppo di mamme con bimbi in età da asilo nido e scuola materna.
Queste mamme, residenti nella zona est di Bergamo, si trovano ogni mercoledì pomeriggio, indipendentemente dal tempo, e fanno una passeggiata e merenda nel bosco.




Il ritrovo è alle 16,15, qualunque sia il tempo.

Portare la merenda e i vestiti adeguati.

Ecco le nuove date per i mesi di dicembre, gennaio e febbraio:

15.12. Parco giochi, Presezzo

via Alcide de Gasperi

22.12. Parco di Casa Serena, Brembate Sopra

via IV Novembre

29.12

TUTTI FUORI IN FAMIGLIA!


05.01 Parco Locatelli, Ponte San Pietro

via Cesare Battisti


12.01. Parco gioco, Presezzo

via Filanda


19.01. Parco dell’Immensa Armonia, Terno d’Isola

via IV Novembre (Parcheggio accanto al cimitero)

26.01 Parco giochi, Mozzo

via Santa Lucia


02.02 Parco giochi, Presezzo

Via Alcide de Gasperi


PER INFORMAZIONI potete iscrivervi al gruppo “Felici nel Bosco” su Facebook o chiamare i numeri 333 6005002    338 7905031

lunedì 29 novembre 2010

Un anno nel web: giveaway di Mammacanguro. In palio un mei tai e bellissimi libri

E' già passato un anno da quando ha preso forma il blog di mammacanguro. Il primo post risale al 18 dicembre!!!

E' proprio il caso di festeggiare insieme a voi questo traguardo.

Ecco i premi per chi parteciperà al giveaway. Verranno estratti TRE VINCITORI.










 
Il giveaway prevede TRE  modi diversi di partecipare a seconda che facciate parte di una delle seguenti  categorie:
  • genitori che portano o che hanno portato i loro bimbi con fasce e mei tai. Quest'ultimi dovranno compilare un questionario relativo alla loro esperienza. Il questionario lo potete scaricare da qui e e rendermelo compilato via mail a serenapir@yahoo.it  oppure potete scrivere nei commenti le vostre risposte a queste domande

1. Nome , età, professione del genitore
2. Età del bimbo/a/i
3. Come hai conosciuto la pratica del portare i piccoli?
4. Quanti mesi aveva il tuo bimbo quando hai iniziato a portarlo?
5. Che supporto utilizzi per portare?
Fascia lunga
mei tai
fascia corta
fascia elastica
fascia tubolare (pouch sling)
6. Dove porti tuo figlio (in casa, all’aperto)? E in che circostanze (quando)?
7. Hai incontrato delle difficoltà nel portare? Se, si quali?
8. Per la tua esperienza, quali vantaggi e benefici sia pratici che relazionali, derivano dalla pratica del portare?
9. Come ti senti quando porti tuo figlio? E come credi si senta il tuo bimbo?
10. Fino a quando pensi di portare tuo figlio
11. Se hai smesso di portarlo, per quali ragioni?
12. Come, secondo te, percepiscono “gli altri” questa pratica?
13. Pensi di viziare tuo figlio portandolo?
14. Consigleresti ad un’amica in attesa di un bimbo di sperimentare questo modo di relazionarsi?
15. Ti sarebbe piaciuto partecipare ad un corso sul portare durante la gravidanza?
16. Portare, per te, è……….

  • genitori che non hanno portato i loro bimbi. Anche per voi è previsto un questionario, che potete scaricare cliccando qui e reinviarmi via mail a serenapir@yahoo.it oppure potete scrivere nei commenti le vostre risposte a queste domande.
1 Nome , età, professione del genitore
2 età del/dei bambini
3 se non hai portato, per quali ragioni?
4 Se avessi conosciuto questo strumento, non solo pratico, ma relazionale, pensi l'avresti utilizzato con tuo figlio?
5 Pensi che portare i bambini, rispondendo ad un loro bisogno di contatto, possa avere risvolti negativi o possa viziare il bambino?
6 hai incontrato delle difficoltà nell'utlizzo del passeggino o della carozzina? se si quali (carattere pratico, di maneggevolezza, libertà di movimento)?
7 quali sono secondo te i vantaggi nell'utilizzo del passegino o carrozzina, navicella?
8 pensi si possa fare a meno del trio, del passeggiono o della carozzina?
9 quanto hai speso mediamente per passeggino, cazzorrina, navicella?
10 ti sarebbe piaciuto o ti piacerebbe partecipare a incontri informativi o corsi relativi al babywearing?

  • futuri genitori e mamme in attesa. Anche per voi è previsto un questionario, che potete scaricare cliccando qui e reinviarmi via mail a serenapir@yahoo.it oppure potete scrivere nei commenti le vostre risposte a queste domande.


    1 Nome , età, professione del genitore

    2 Data presunta parto
    3 Conosci la pratica del portare?
    4 Pensi di portare tuo figlio?
    5 Pensi che portare i bambini, rispondendo ad un loro bisogno di contatto, possa avere risvolti negativi o possa viziare il bambino?
    6 Intendi acquistare passeggino, carozzina, navicella, o pensi se ne possa fare a meno? Quanto pensi di spendere?
    7 Conosci altri genitori che portano i loro figli?
    8 Ti è mai capitato di vedere per strada genitori che portano con fasce o mei tai?
    9 Pensi che portare tuo figlio potrebbe aiutarti ad instaurare una bauna relazione?
    10 Credi che portare possa avere vantaggi anche da un punto di vista pratico?
    11 ti piacerebbe partecipare a incontri informativi o corsi relativi al babywearing?

    Il giveaway richiede un pò di impegno e di tempo per compilare il questionario, ma vorrete pur guadagnarveli questi bellissimi premi?!

Il termine per partecipare è il 18 dicembre. L'estrazione avverrà domenica 19 dicembre.
Grazie a tutti per questo bellissimo anno condiviso!

Bebè a costo zero Official Booktrailer




Ecco qui il book trailer di Bebè a costo zero di Giorgia Cozza!

venerdì 26 novembre 2010

Lacrime che volano via


Lacrime che volano via
Questo è uno dei regali che Alessandro ha ricevuto per il suo primo compleanno. Questo tenerissimo libro, che parla di coccolare le lacrime, l'ha ricevuto dalla suo amica Emma!

Oh, guarda, guarda! Vedete anche voi quello che vedo io? Quel bambino piange forte forte. Per fortuna io so cosa bisogna fare di così tante lacrime. Prima di tutto vanno messe al caldo, poi vanno cullate dolcemente...

 Una tenera storia splendidamente illustrata per i più piccini.

Autore/i: Sabine De Greef

Tradotto da: F. Rocca
Editore: BabalibriFormato: Cartonato, illustrato
Data di pubblicazione: 2009

giovedì 25 novembre 2010

Noi usiamo i pannolini lavabili perchè...

Mamme Ciripine
Ci presentiamo: siamo le mamme di Nonsolociripà, veniamo da tutta Italia e usiamo tutte i pannolini lavabili.


Non siamo "supermamme" perfette (le supermamme perfette non esistono!), non siamo mamme privilegiate, non siamo mamme fanatiche, non siamo mamme che si realizzano nel sacrificio e nell'autopunizione. Siamo mamme normali. Ciascuna con la sua storia.

Per continuare a leggere l'articolo delle mamme di Non Solo Ciripà,  clicca qui.

Per avere informazioni sui lavabili, puoi rivolgerti alla mamma a te più vicina. Clicca qui per sapere in quante parti d'Italia sono sparse le mamme ciripine.

La ciripina Mammacanguro!

Consumo a credito: Earth Overshoot Day

In questi ultimi giorni ho avuto modo di vedere un pò di dati, numeri, grafici che hanno a che fare con la demografia, l'allungamento della vita, il sistema pensionistico. Direte voi, ma che c'entra tutto questo?
Beh mentre ascoltavo tutti questi bei dati e numeri mi si accaponava la pelle:
  • dati relativi alla natalità nel mondo occidentale sempre più bassi, anche se un nato nel 2010 ha una speranza di vita di oltre cent'anni
  • nel 2050, in Italia, la piramide demografica sarà capovolta: alla base sempre meno nati e al vertice sempre più pensionati
  • le pensioni dei giovani, entrati da poco nel mercato del lavoro, saranno irrisorie
Se da una parte ci sarà un ulteriore allungamento della vita media, dall'altra non ci saranno le risorse economiche e ambientali per poter sostenere questa crescita.
Questi dati sono confermatiNell'ultimo numero di Terranuova leggo infatti un inquietante articolo che titola "Dal 22 agosto stiamo consumando a credito"



"Si chiama Earth Overshoot day: è il giorno dell'anno in cui il nostro consumo supera la capacità del Pianeta di rigenerare le risorse. Ogni anno, la data retrocede."





Se questo allungamento della vita non sarà accompagnato da un ridimensionamento dei consumi di risorse, ad una modifica delle nostre abitudini, a quella che viene difinota "decrescita", come vivremo questi anni in più?



Beh, oggi nello specifico, è la giornata nazionale del pannolino lavabile, nonchè la settimana della riduzione dei rifiuti. Approfittiamone...

mercoledì 24 novembre 2010

Incontro sui detersivi biologici

Aggiungi didascalia

Mercoledì primo dicembre alle ore 17.30 a Seriate, alla Bottega Solidale, si svolgerà un incontro sui detersivi biologici.

Si tratta di un incontro aperto alla condivisione delle diverse esperienze di utilizzo dei detersivi.
Le domande alle quali cercheremo di dare risposta saranno

Ma quale detersivo?
Quanto?
Come si usano?
Come funzionano?

Durante l'incontro condivideremo esperienze e consigli, ma anche dubbi e perplessità sull'utilizzo dei detersivi biologici e/o ecologici.
Se volete alcune info sui detersivi, vi consiglio di consultare Detersivi bioallegri

Condurrano l'incontro Anna e Serena mammacanguro.

Bottega Solidale, Corso Roma 55, Seriate (BG), ore 17.30
Per info serenapir@yahoo.it

martedì 23 novembre 2010

Scatoloni che passione!




Come ormai appurato, i giochi di plastica, elettronici, musicali, che luccicano, che fanno qualsiasi cosa, basta pigiare un tasto, perdono subito d'interesse rispetto agli oggetti di uso comune.
Gli scatoloni, poi, hanno un fascino particolare. Senza neanche arrivare a costruire bellissime casette, castelli automobili, treni o lo strabiliante camion dei pompieri, la lora attrattiva è indubbia.

Come un gatto che cerca la sua cuccia, il cucciolo studia la postazione, ci si rigira all'interno per trovare l'accomodamento che più gli aggrada.
Un semplice scatolone, questo nello specifico era quello che conteneva i pannolini lavabili, pùò tenerlo occupato o meglio "rapirlo" per parecchio tempo.



Se con gli scatoloni voete realizzare delle vere e prorprie opere d'arte potete dare uno sguardo a questo libro "Il riciclo è un gioco", ricco di spunti e idee. Considerato  che siamo nella Settimana della Riduzione dei Rifiuti, forse ne vale prorpio la pena.

lunedì 22 novembre 2010

Fascia Lunga e altri supporti per portare

Vorrei segnalarvi un interessante articolo scritto da Esther Weber, che fa chiarezza sui vari supporti esistenti in commercio.
L'articolo risponde alle domande ricorrenti di chi utilizza o vorrebbe utilizzare supporti per portare e fa un pò di chiarezza sugli aspetti pratici legati all'utilizzo dei vari supporti. In questo articolo, l'autrice di "Portare i piccoli",  parla della fascia lunga e della fascia elastica.

Nei prossimi articoli, sulla home page de Il BambinoNaturale, parlerà di altri supporti.

Mammacanguro su MammeAcrobate


Ciao a tutti! Da oggi potete seguirmi anche su MammeAcrobate.com

Da questo mese, infatti, curerò uno spazio dedicato al babywearing e agli stili di maternage


La collaborazione con Manuela è nata quasi per caso: emtrambe siamo state ospitate a Bimbinfiera a Milano presso lo stand di Naturalmamma, ma non siamo riuscite a conoscerci di persona. Ciò non ha comunque impedito di "incrociarci" sul web e concretizzare l'idea di questa nuova rubrica dedicata al babywearing.

Ecco cosa scrivono sul sito di MammeAcrobate:


"Serena è conosciuta in rete come MammaCanguro, autrice di un blog interamente dedicato all'arte del portare i bimbi. Il babywearing è una pratica che sempre più mamme decidono di adottare e che noi MammeAcrobate ci sentiamo di consigliare e sostenere"

Clicca qui  per leggere il primo articolo pubblicato da MammeAcrobate.com

venerdì 19 novembre 2010

Settimana europea per la riduzione dei rifiuti: Incontro informativo sui pannolini lavabili a Nembro (BG)

Nell'ambito della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti (SERR), si svolgerà mercoledi 24 novembre  a Nembro (BG), un incontro dedicato ai Pannolini Lavabili.

Dal 20 al 28 novembre 2010 si celebrerà, infatti, in Italia e in tutta Europa la seconda edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), un evento nato con lo scopo di sensibilizzare cittadini e istituzioni alla problematica dell'eccesso di rifiuti, e per diffondere strategie e abitudini volte a ridurre l'emissione di rifiuti.



Il Comune di Nembro ha organizzato un incontro rivolto alla cittadinanza per presentare i vantaggi dell'uso di pannolini lavabili, anche in relazione ad un progetto incentivi per le famiglie che è in programma nel Comune Bergamasco.

Tra i relatori dell'incontro ci saranno anche mamme del Gruppo NonSoloCiripà (Anna, Agnese e Serena) che contribuiranno con la loro esperienza e le loro conoscenze sui pannolini lavabili, a far conoscere alle persone interessate l'uso dei pannolini lavabili.

L'incontro si svolgerà presso la Biblioteca Centro Cultura di Nembro, in Piazza Italia a Nembro

Per info mail to serenapir@yahoo.it

giovedì 18 novembre 2010

Giveaway Leo Stickers: ecco il vincitore!

Come preannunciato, ecco il vincitore del giveaway di mamma canguro.
In palio i fantastici Leo Stickers.

Il vincitore è..........
Elisa, autrice  del seguente commento

Elisa ha detto...

Ciao!
Per ora Alberto non ha una cameretta sua,solo un lettino attaccato al nostro lettone!
Spese inutili non ne abbiamo fatte, un po' perchè siamo molto "prudenti", prima di comprare qualcosa vogliamo essere sicuri che ci possa servire e un po' perchè gli amici ci hanno rifornito di ogni cosa...La cameretta di Alberto ci sarà tra qualche anno, quando sarà un po' più grande; sarebbe bellissimo arredarla con gli stickers giungla... :o)
A presto!
Eli


A questo punto, la scelta è ardua tra i Leostickers della famiglia giungla o primavera.... anzi no!! Elisa aveva già le idee chiare!

Per farteli recapitare a casa, puoi inviarmi i tuoi dati via mail a serenapir@yahoo.it
State all'erta: a breve un altro allettante giveaway per festeggiare l'anno di mammacanguro!

mercoledì 17 novembre 2010

Guida per future mamme: qual'è l'oggetto che non comprereste più per la cameretta di vostro figlio?

Il giveaway con i Leostickers in palio si è concluso!! Per partecipare era necessario lasciare un commento indicando, per la vostra esperienza, qual'è stato l'oggetto o il complemento d'arredo che non comprereste più per arredare la cameretta del vostro bimbo.



Grazie ai vostri commenti ho stilato una classifica degli oggetti inutili, ingombranti. Potrebbe essere d'auito alle future mamme per orintarsi nella scelta e negli acquisti. Ovviamente per una visione più ampia consiglio sempre di leggere Bebè a Costo zero di Giorgia Cozza. La classifica, sebbene il campione non sia ampissimo, non puo farmi che sorridere dal momento che al primo posto compaiono carrozzina, trio e marsupio tradizionale.

Classifica oggetti inutili che non comprerei più

  • marsupio e carozzina/trio
  • mobile fasciatoio
  • mangia pannolini
  • armadio per bimbi
  • vaschetta per il bagno
  • sdarietta
  • girello
  • box
  • prodotti per la cura  del neonato senza verificare gli ingredienti

  • radiolina
Cose utili
  • vecchie camere riciclate
  • fascia
  • mei tai
  • cose in prestito
Tutto questo per ridabire che le cose che servono ad un neonato sono veramente poche, per lo più non si comprano, costano zero e producono molto.

Non perdetevi somani l'estrazione del vincitore dei Leostickers a scelta tra primavera o giungla!!!

lunedì 15 novembre 2010

Diventare grandi a piccoli passi


Diventare grandi a piccoli passi è il titolo del nuovo percorso di formazione che si svolgerà martedi  30 novembre e martedi 14 dicembre,  alla Casetta sul Serio (BG).

La pedagogista Lorenza Comi affronterà tematiche educative relative alle autonomie:
  • alimentazione: mangia da solo? usa le posate? sta seduto sulla sedia?
  • controllo sfinterico: togliere il pannolino
  • i capricci...

e tanto altro.
Una parte degli incontri sarà dedicata alle domande dei genitori

Per scaricare la brochure informativa degli incontri, clicca qui

Rassegna della microeditoria italiana

villa Mazzotti

Sabato scorso abbiamo fatto un giretto a Chiari (BS) alla rassegna della Microeditoria Italiana.
Il contesto bellissimo: una splendida villa, Villa Mazzotti, un parco favoloso dove Alessandro ha avuto modo di ruzzolarsi, raccolgiere foglie e divertirsi.

Io, dal canto mio, ho avuto la fortuna di incontrare e conoscere Anita de Il bambino Naturale, che mi ha preannunciato l'uscita a breve di un nuovo libro, il cui titolo susciterà sicuramente l'interesse di molti, trattandosi di una "preoccupazione" ricorrente fra i genitori e/o a  chi ruota intorno a loro.




MammaFit: ginnastica con il porta bebè a Bergamo

Mi scrive Elaine di Mamma Fit, per comunicarmi che da mercoledi 17 novembre, partirà un nuovo corso di ginnastica postparto dedicato alle mamme con portabebè!

MammaFit è dedicato alle mamme che hanno partorito da almeno sei settimane, alle mamme che vogliono tornare in forma, alle mamme che vogliono incontrare altre mamme.


Per tutte le mamme, "e bimbi", amanti del Baby Wearing, arriva MammaFit Marsupio Workout a Bergamo!!!



I bimbi amano stare in braccio alle loro mamme, ecco un modo per coccolarli con il calore materno e fare esercizi al tempo stesso!

 
Eseguire un programma di ginnastica con il bambino nel marsupio o nel porta bebè, non è solo divertente. Il peso del cucciolo, infatti, aiuta a tonificare e incrementa il consumo calorico!


Risultato: Bimbi felici e mamme in forma!

Dal 17 Novembre



Tutti i mercoledì alle 10.30


Al Centro Sociale Valtesse

Per info
 info@mammaf.it

http://www.mammaf.it/

La prima lezione è gratuita!!
Buon divertimento!!!

giovedì 11 novembre 2010

La lettura come strumento educativo

Martedi 16 novembre alla Casetta sul Serio,  si svolgerà una serata dedicata al tema della lettura:  

La lettura come strumento educativo (perchè, che cosa, quando e dove leggere ai bambini e alle bambine)

Novembre è il mese dedicato a Nati per Leggere.


L'incontro sarà condotto dalla  D.ssa Lorenza Comi, pedagogista ed esperta nelle relazioni famigliari.

Durante l'incontro sarà possibile visionare una serie di libri appositamente selezionati.
L'incontro comincerà alle 20.15 alla Casetta, Via Decò e Cannetta, 52, Seriate (BG).
Per info e iscrizioni: lacasettasulserio@yahoo.it o cell 345 4811795



Ricordo, per i residenti a Bergamo e Provincia, la possibilità di partecipare ad ordini di gruppo dei libri del Leone Verde, collana Il Bambino Naturale e dei libri editi da La Meridiana, mandando una mail a serenapir@yahoo.it

martedì 9 novembre 2010

Leo Stickers in palio per decorare la cameretta dei bambini


giungla

Ecco il primo giveaway di Mammacanguro!
Contagiata dal fenomeno dei giveaway, ecco che anche io ho deciso di indire un blog candy, grazie all'invito di Leo Stickers.
In palio, per chi lascerà un commento, ci sono infatti i simpatici Leo Stickers, adesivi da parete per decorare, rinnovare e rendere variopinto e accogliente l'ambiente.

L’effetto creato è quello di un disegno realizzato sul muro, ideale per abbellire camere da letto o altri locali.

Tutti i soggetti di Leo Stickers vengono studiati con particolare attenzione e disegnati a mano da differenti autori, per offrire ampia varietà di stili. Potete trovare sul sito di Leostickers, le differenti famiglie di adesivi disponibili: la giungla, nel cielo, in fondo al mare, gli animali della fattoria, dinosauri cuccioli e molto altro.

Gli Stickers di LEO sono inoltre realizzati con i migliori materiali.

La parte stampata è protetta da un film in pvc che li rende sicuri e resistenti

Non riflettono la luce e non hanno bordi bianchi, evitando così l’effetto “figurina” e sembrando dipinti direttamente sulla parete.

Infine sono piacevoli al tatto... viene quasi voglia di accarezzarli!

In più, prendendo spunto dagli adesivi, si possono inventare e raccontare tante storie diverse ai prorpi bimbi!

In fondo al mare


In palio, a scelta tra Primavera o Giungla:

  • DaPrimavera - 8 stickers: 1 foglia e coccinella, 1 fiore azzurro, 2 farfalle, 2 api, 1 fungo e libellula, 1 fiore e fungo


  • Da Giungla – 5 stickers: 1 ippoppotamo, 2 iguane, 2 scimmie.

Come partecipare:

  • il giveaway è aperto a tutti coloro che hanno arredato una cameretta o che si accingono a farlo!
  • per partecipare, puoi iscriverti al blog come lettore fisso (cliccando sul pulsante segui nella sezione di sinistra), oppure iscriverti al gruppo di facebook mammacanguro
  • lascia un commento indicando, secondo la tua esperienza, quale è l'oggetto della cameretta del tuo bimbo che ti è servito meno, che ritieni superfluo o ingombrante, che non compreresti più. Può trattarsi di un complemento d'arredo o di un articolo per la cura del bebè.


Condividi il contest sul tuo blog o su facebook tra i tuoi amici.

Termine ultimo per partecipare è il 16 novembre.

Il fortunato estratto, fra i commenti lasciati,  riceverà in regalo i Leo Stickers a scelta tra Giungla e Primavera.

lunedì 8 novembre 2010

Si può tagliare investendo in cultura? Ecco la proposta di La Meridiana Edizioni



Ricevo da Edizioni La Meridiana questa interessante offerta:
"L’occasione è ghiotta… soprattutto per voi.


Stiamo provando a tagliare sui costi per abbassare i prezzi e fare investimenti che ci consentono di migliorare la qualità del nostro lavoro.

Chiediamo la vostra complicità. Come?


Riduciamo le giacenze di magazzino per una rotazione più rapida resa possibile anche da nuovi processi di stampa.


NOTA BENE: non buttiamo i libri, né li togliamo dal catalogo. Diminuiamo solo le scorte.


Per l'elenco dei titoli (ci sono anche Gordon e don Tonino Bello) che possono essere acquistati a prezzi superscontati, clicca qui La proposta è valida per tutti: singoli, associazioni, scuole, genitori, ragazzi, biblioteche locali, provinciali, ma anche scolastiche e di classe.

Può essere una opportunità per regalare libri a Natale, per occasioni particolari (matrimoni, battesimi, comunioni. Una volta un cliente ha regalato un libro ai suoi amici per i suoi 40anni…)


E poi se volete è un modo per tagliare, noi e voi, sui costi mettendo però in circolo libri, letture, idee, proposte. Insomma si può tagliare ma investire in cultura.

Ordine minimo 20,00 Euro. Offerta valida fino al 30 novembre. Ma chi prima arriva….


Una annotazione: non effettuate ordini di questi libri dal sito. Non li trovereste scontati. Inviate la mail a info@lameridiana.it

Per scaricare il modulo d'ordine da inviare via mail a mailto:info@lameridiana.it, clicca qui

Per scaricare il catalogo completo dei libri, clicca qui

Per ulteriori info su ordini di gruppo per chi abita a Bergamo e Provincia, mail to serenapir@yahoo.it

giovedì 4 novembre 2010

La staffetta dell' amicizia



Grazie Mammatrafficona per avermi passato il testimone della Staffetta dell'Amicizia

Dunque, vediamo un pò le regole:

1) pubblicare il logo della staffetta

2) postare le 8 domande di seguito riportate

3) rispondere alle domande

4) Invitare altre 14 blogger


Allora iniziamo...un tuffo nel passato...


1- quando da piccoli vi domandavano cosa volevate fare da grandi cosa rispondevate?

.....non ricordo....sono sempre stata abbastanza incostante ....forse il veterinario....o la parrucchiera


2- quali erano i vostri cartoni animati preferiti?
Chobin, il principe stellare

Mimi Ayuhara, Mila e Shiro, due cuori  nella pallavolo, Pollon, Chobin il principe stellare, Belle e Sebastienne, Bia, Memole, Occhi di gatto e Lady Oscar.


3-quali erano i vostri giochi preferiti?

Fin che  ho abitato  in città, non ho ricordi precisi, mi ricordo che giocavo in cortile a "elastico" e a "mondo". Spesso stavo dalle mie prozie, sarte e zitelle, (ora ultraottantenni), e adoravo travestirmi con i lori vestiti, scarpe e borsette. Passavo pomeriggi sul loro solaio e cenavo a base di mistra di latte.
Quando poi ci siamo trasferiti in Provincia, in una cascina abbastanza isolata, passavo i pomeriggi nei boschi: eravamo un gruppetto di 5 o 6 bambini e io ero l'unica femmina. Mi ricordo che la posto di andare a catechismo il sabato pomeriggio, con mio fratello più piccolo di un anno, andavamo araccogliere le fragole o le castagne. I ricordi di gioco sono comunque tutti legati all'ambiente esterno, alla vita all'aperto. 

4-qual é stato il più bel vostro compleanno e perchè?

....anche qui non ho ricordi  precisi.... sono sempre stata piuttosto  musona...forse il compleanno più bello è stato quando ero Erasmus in Francia...


5-quali sono le cose che volevate assolutamente fare e non avete ancora fatto?

Posso dire quelle che pensavo non avrei mai fatto e invece ho fatto: sposarmi e avere un figlio!



6-quale è stata la vostra prima passione sportiva e non?

La pallavolo, sport di squadra, sacrificio, umiltà: si perdeva e/o vinceva tutte insieme.

Passione da sempre per i libri e la lettura.

7-quale è stato il vostro primo idolo musicale?

...nessuno....non perchè non mi piaccia la musica, ma perchè mi han sempre detto che ero stonata, quindi non cantavo, non mi ricordavo le canzoni, i titoli, i cantanti...

8- qual è stata la cosa più bella chiesta(ed eventualmente ricevuta) a Babbo Natale, Gesù Bambino, Santa Lucia?

Santa lucia
mi ricordo di aver sempre desiderato una cane...che non è mai arrivato...da Santa Lucia...Diversi trovatelli invece li ho portati a casa: due sono riuscita a tenerli: Fiocco e Skippi.
Ricordo Un allegro chirurgo!

E ora giro la Staffetta dell'amicizia a:

Fiammetta Spazioneomamma
Diana Gemelli Gioielli
Mamma Volipindarici
Littleelo

Il mondo di sa & sa
Piccola Lory
Miah
Dissenso
Nora
Laurence Landais
Mariposa
Viaggare con i bambini
 V@le http://cancheabbaia.blogspot.com/

martedì 2 novembre 2010

Incontro informativo sui pannolini lavabili in Provincia di Bergamo



L'associazione di promozione sociale Il Cerchio Magico, ha organizzato  un incontro informativo sulle alternative al pannolino usa e getta.

L'obiettivo degli incontri che si svolgeranno mercoledi 1 dicembre e venerdi 3 dicembre, è offrire ai genitori un'informazione corretta sui pannolini lavabili,  per poter scegliere secondo i  propri desideri, esigenze e possibilità.

L'incontro sarà tenuto da mamme utilizzatrici di lavabili:
mercoledi 1 dicembre sarà presente Agnese del gruppo Non Solo Ciripà e venerdi 3 Silvia, anche lei mamma ciripina.
Questo, nell'ottica della condivisione delle proprie esperienze. Potrete toccare con mano diversi tipi di pannolini lavabili e fare domande alle mamme sull'utilizzo, il lavaggio e altre questioni di carattere pratico.

E' previsto un servizio di babysitting!!

Per scaricare e diffondere la locandina dell'incontro, clicca qui.

Il significato della parola mei tai

Come già raccontato in altri post, il mei tai è un supporto di origine orientale.
Ma quale è il significato di questa parola? e come viene scritta in cinese?

Ho fatto questa interessante scoperta navigando in rete e scoprendo il sito di Tiz, MyMeitai
E' grazie a lei che ho scoperto il significato della parola MEI TAI

Mèi significa amore, bello, ma insieme al termine Tài che significa postura, prende il significato di essere servile, con accezione positiva.

Secondo me, in questa traduzione è racchiuso il significato del portare: accettazione positiva.
Io accolgo e accetto su di me il mio bambino. Rispondo ai suoi bisogni, sono servile, non nel senso dispregiativo del termine, ma nel suo significato più nobile.

Questo non significa, per la mamma, annullarsi o sacrificarsi. Si tratta semplicemente di scegliere di essere punto di riferimento per il proprio bambino.

Questa traduzione di Mei tai come accettazione positiva, mi piace tantissimo. Fa comprendere come portare non significhi semplicisticamente adottare un mezzo di trasporto alternativo, ma piuttosto un approccio diverso ai bisogni primari dei bambini. Portare come ascolto attivo, scelta, percorso, investimento, relazione, gioia.

Cliccando qui, trovate l'interpretazione e la traduzione di Tiz. Sul suo sito, potrete anche ammirare e comprare le sue creazioni artigianali.


Un giorno mamma

Un giorno mamma...

eh si, perchè non sempre, purtroppo, i figli arrivano quando lo desideriamo. A volte ci fanno aspettare, preoccupare, intestardire, deprimere, e poi finalmente, arrivano. Sono il dono più bello e prezioso.
A volte, invece, non arrivano. E allora che fare?

Ecco il sito  Un giorno mamma
L'idea del sito nasce dall'esperienza di un papà e di un speriamo futuro papà, dopo aver parlato del loro sogno e delle estenuanti ricerche per realizzarlo: diventare genitori.

Il sito vuole diventare un punto di incontro per quei genitori o futuri genitori che vogliono avere un figlio. Anche perchè molte volte il nostro cammino non si può raccontare a parenti od amici, quindi questo spazio può diventare un angolo dello sfogo, un angolo di scambio di opinioni o ancor meglio un angolo dove mettere a confronto le proprie esperienze.

Se volete maggior informazioni su questo tema così delicato, se volete condividere la vostra esperienza, avere dei punti di riferimento, indicazioni, visitate Un giorno mamma o mandata una mail a  staff@ungiornomamma.net

Giveaway green di Mamme Acrobate

banner giveaway naturalmente




Volete partecipare al primo giveaway green di Mammeacrobate? Basta cliccare qui, lasciare un  commento e condividere il post su facebook o tramite il tuo blog.

In palio ci sono 3 utili prodotti ecologici per la cura della pelle e dei capelli dei nostri bimbi della linea Naturalmente
Naturalmente è una linea che si impegna nella realizzazione di cosmetici con ingredienti derivanti da agricoltura biologica, biodinamica e spontanea, senza impiegare sostanze chimiche derivanti dalla raffinazione del petrolio.

Per partecipare, clicca qui